Partecipa al DrupalDay 2017

Slice 1

Le iscrizioni sono chiuse

Se sei interessato a partecipare, ma non riesci più ad iscriverti, aggiungi il tuo nominativo alla lista d'attesa e sarai ricontattato dall'Organizzazione. Non disperare, puoi ancora farcela!

Provaci ancora SAM :)

Collabora
con noi

Scopri come puoi aiutarci a realizzare il più grande evento Drupal in Italia

Scopri come

Slice 1

Programma dell'evento

Fra pochi giorni pubblicheremo il programma dell'evento. Stay tuned!

L'evento

Il DRUPALDAY è ideato per far confluire le esigenze tecniche e le necessità di business di imprenditori, manager, sviluppatori, art director e decision maker. E' un evento tutto italiano, con cadenza annuale, itinerante e sempre gratuito.

Giunto alla sua sesta edizione, è un'occasione importante per dare voce alle proprie esperienze, conoscere le best practice tecniche ed organizzative, espandere il proprio business, facilitare l'incontro tra esperti di prodotto e decision maker, prendere contatti con aziende.

Il DRUPALDAY è organizzato da:

wellnet logo
sparkfabrik logo
bmeme logo

Con la collaborazione e il Patrocinio di:

Sapienza Università di Roma

IL PROGRAMMA DEL DRUPALDAY 2017

Lo schedule degli speech del 3 Marzo 2017.
08:30 - 09:15
Registrazione
09:15 - 09:45
Benvenuto degli Organizzatori e Saluto del Rettore
10:00 - 10:50
Claudia Pavoletti, Michele Melchionda

Cloud e integrazione per la PA: la sfida dell'Open Source tra proprietà intellettuale e big data

La razionalizzazione delle infrastrutture tecnologiche della PA centrale e locale non è solo l’occasione per ottimizzare la spesa ICT, ma anche una opportunità per migliorare i servizi alle imprese ed ai cittadini attraverso la condivisione delle piattaforme tecnologiche innovative. Questa evoluzione richiederà necessariamente delle considerazioni inerenti la proprietà intellettuale nell'ambito dell'open source e dei big data.
Level: Intermedio
11:00 - 11:50
Andrea Dori

Open Data con Drupal nella PA: considerazioni su licensing e privacy

Gli Open Data rappresentano il motore per l’innovazione, la crescita e la governance. Recentemente la Commissione Europea, nell’ambito delle azioni dell’Agenda Digitale, ha presentato un programma di azioni per il riutilizzo delle informazioni del settore pubblico che dovrebbe dare un contributo consistente all’economia. Sulla base di queste importanti indicazioni Sapienza ha sviluppato dei modelli web realizzati con Drupal per valorizzare il patrimonio dei dati di Ateneo mediante l'esposizione e il riutilizzo. Il licensing e la tutela dei dati personali sono gli strumenti necessari per gli sviluppatori interessati alla costruzione di servizi innovativi per le PA.
Level: Intermedio
12:00 - 12:50
Francesco Barcellona, Ramon Souviron

DRUPAL per la PA: il modello della Trasparenza di Sapienza

La Sapienza mette a disposizione dei cittadini, delle istituzioni, delle imprese e degli utenti in generale due piattaforme sviluppate in Drupal in ottemperanza ai DLgs 33/2013 (come modificato dal D.Lgs. 97/2016) e DLgs 190/2012 sulla trasparenza amministrativa. Il talk tratterà le soluzioni implementate in Drupal per soddisfare i requisiti normativi.
Level: Base
13:00 - 13:30
Roberto Peruzzo

Cosa significa convertire un modulo da D7 a D8

Ho sentito spesso dire: “non utilizziamo D8 perché non ha ancora i moduli che ci servono per il progetto.”. OK, allora iniziamo a convertirli! Presenterò la mia esperienza nel convertire il modulo Iubenda Integration da D7 a D8, cercando di mettere in luce le principali difficoltà incontrate. Con questa sessione la mia speranza è di fornire le basi per convertire i propri moduli da a chi sviluppa progetti in Drupal 8.
Level: Base
13:30 - 14:20
Pranzo
14:30 - 15:20
Edoardo Garcia

(Keynote) Saving the world one Open Source project at a time

Innovation & Open source are almost always related, but start, sustain and position an open source project is not a easy task. Using Drupal Console as an example, would be presented the challenges and rewards or creating and maintaining an Open Source project. Talk in lingua inglese.
Level: Intermedio
15:30 - 16:20
Luca Lusso

Devel - D8 release party

Lo sviluppo del modulo Devel affonda le sue radici nel lontano 2003 quando la versione di Drupal era la 4.1. Ne è passata di acqua sotto i ponti e siamo in direttura di arrivo per la prima versione stabile di Devel per Drupal 8. Molte cose sono cambiate sia a livello di architettura che di funzionalità messe a disposizione degli sviluppatori. Integrazione con il Core - integrazione nativa con il modulo Toolbar del Core - pagine di informazione sul Service Container, le rotte, le entità, gli eventi e molto altro - cambio rapido di utente - accesso in lettura e modifica dei dati memorizzati nel Configuration Management System e nelle State API - estensioni di Twig per il dump delle variabili o l'impostazione di breakpoint per xDebug Dumpers Un sistema a plugin per stampare in pagina variabili complesse come array ed oggetti. Kint, Symfony var-dumper, Doctrine, sono tutti supportati e presenti di default in Devel. Webprofiler Profila e analizza ogni singola pagina del sito. Dalla toolbar che Webprofiler aggiunge al footer di ogni pagina hai una visione sull'utilizzo delle risorse, sulle query al database, sulle viste, sui blocchi e molto altro.
Level: Intermedio
16:30 - 17:20
Paolo Pustorino

REST in peace

Cosa Drupal 8 ha da offrire rispetto ad altri framework PHP quando si parla di esporre un servizio REST? Partendo dalle dieci regole per creare una API che i vostri client ameranno, vedremo quali strumenti brillano nel firmamento di PHP all'alba del 2017 e metteremo alcuni di essi a confronto con Drupal 8, la versione più PHP-friendly del nostro CMS preferito. Pezzo per pezzo, costruiremo una mappa che metta in relazione gli strumenti ai casi d'uso cui sono più adatti e che ci permetterà di decidere con più confidenza cosa usare per il nostro prossimo service layer.
Level: Intermedio
17:30 - 18:00
Gabriella Paolini

Contenuti educativi digitali aperti, creare contenuti e distribuirli

Nella presentazione si parlerà delle Open Educational Resources, cosa sono a cosa servono e come distribuirle.
Level: Base
18:00 - 18:15
Chiusura giornata
08:30 - 09:15
Registrazione
09:15 - 09:45
Benvenuto degli Organizzatori e Saluto del Rettore
10:00 - 10:50
Daniele Piaggesi

Speed-up your Drupal instance!

Perchè la tua istanza Drupal non performa e cosa puoi fare per invertire la rotta. D'altronde è una questione complessa: i moduli, la qualità del codice, l'uso delle cache, ma anche la versione di PHP, il proxy-cacher, il tuo hosting e, in ultimo, le cavallette...
Level: Intermedio
11:00 - 11:50
Donato Rotunno

Decoupled frontend con Drupal 8 e OpenUI 5

Lo sviluppo Frontend sta conoscendo una vera e propria rivoluzione, con l'introduzione e l'utilizzo di strumenti sempre più raffinati. In questo panorama, un attore relativamente recente sta guadagnando la meritata popolarità: OpenUI 5. Durante il talk faremo la conoscenza di questo nuovo toolkit e vedremo come costruire un frontend custom utilizzando le REST API di Drupal 8
Level: Intermedio
12:00 - 12:50
Claudia Astazi

Drupal 4 Stakeholders

Indaghiamo quali sono gli elementi di un processo produttivo di un progetto Drupal che devono essere condivisi con il suo Stakeholder per una strategia win-win.
Level: Base
13:00 - 13:30
Francesca Marangoni

Quando l’informazione è un servizio

Creare e mantenere contenuti online è un’attività complessa e costosa per ogni organizzazione, ma strategica: per la PA i contenuti online rappresentano un canale e un punto di contatto essenziale nei servizi per il cittadino. Quali sono i metodi e gli approcci che rendono questo investimento efficace? E come cambiano la funzione e la fisionomia del CMS, quando da strumento di pubblicazione e manutenzione diventa una piattaforma per gestire l’intero processo produttivo del contenuto?
Level: Intermedio
13:30 - 14:20
Pranzo
14:30 - 15:20
Sessione non attiva per Keynote in Aula Magna.
15:30 - 16:20
Bettina Händel Elly Dura

Comunity Project based on Drupal

It is a network-websoftware for organisations, cities or other groups of people. Currently we develop active the network-solution willkommen-in-muenchen.de It helps organisations and citizens to interact for refugees need.
Level: Intermedio
16:30 - 17:20
Luca Cracco, Marco Capobussi

DevOps: strumenti di automazione per Drupal8

Spesso durante lo sviluppo e la manutenzione di un progetto siamo costretti a svolgere attività ripetitive o noiose (dall’esecuzione di un task alla replicazione e aggiornamento del sistema). Per risolvere alcuni di questi problemi proveremo ad usare Zaratan, un comodo strumento basato su Docker per installare tutte le componenti necessarie al funzionamento di Drupal, e Robo, un task runner scritto in PHP in grado di eseguire sia comandi Drush che azioni sul filesystem, sul database, ecc...
Level: Intermedio
17:30 - 18:00
Antonio Giovanni Schiavone

Accessibilità Web: Finalità, metodologie e strumenti.

Il talk sarà incentrato sul tema dell’accessibilità web. Sarà introdotta la tematica sia dal punto di vista generale (cos’è l’accessibilità, quali sono le leggi nazionali in materia), che delle metodologie utilizzate per la verifica dell’accessibilità (le WCAG, gli esperti ed i gruppi di valutazione), che degli strumenti a supporto dello sviluppo di siti accessibili (validatori e contrast checker), con una dimostrazione del loro funzionamento. Infine si discuterà dell’accessibilità in Drupal.
Level: Base
18:00 - 18:15
Chiusura giornata
08:30 - 09:15
Registrazione
09:15 - 09:45
Benvenuto degli Organizzatori e Saluto del Rettore
10:00 - 10:50
Gian Mario Mereu

Drupal & Patternlab: un nuovo approccio al theming

Mano a mano che i siti diventano sempre più complessi ed articolati emergono nuovi metodi di progettazione che cercano di gestire questa complessità. Uno dei metodi più popolari è l'Atomic Design che ha nei seguenti elementi i mattoni fornamentali con cui progettare il sito: Atomi, Molecole, Organismi, Templates, Pagine. Questa tecnica è supportata da uno strumento: PatternLab. C'è molta attività attorno all'uso di questo strumento in Drupal, in questo talk vedremo a che punto è l'integrazione.
Level: Intermedio
11:00 - 11:50
Paolo Mainardi

12-factor Drupal

How to live in a 12-factor world using Drupal.
Level: Avanzato
12:00 - 12:50
Andrea Pescetti

Behat per Drupal: test automatici e molto di più

Behat è nato per semplificare il processo di accettazione da parte del cliente: per evitare ambiguità si realizza un test automatico (leggibile anche da chi non ha competenze tecniche) la cui esecuzione con successo garantisce che le specifiche siano rispettate. L'integrazione di Behat nel processo di sviluppo Drupal permette tuttavia di andare ben oltre: si può usare Behat per condividere le specifiche con il cliente, per guidare lo sviluppo (scrivendo il test prima del codice), per assistere il debug (usando uno scenario per popolare una situazione di errore ripetibile) e persino per migrare un sito da Drupal 7 a Drupal 8 (codificando il comportamento del sito in una serie di test che vengono poi usati come base per lo sviluppo del nuovo sito). Per tutti gli scenari descritti vedremo esempi basati sull'esperienza di Nuvole.
Level: Intermedio
13:00 - 13:30
Paolo Cotti Cometti

Venezia & Drupal. Venezia è Drupal!

Il nuovo sito istituzionale del Comune di Venezia: linee guida per il design dei siti della Pubblica amministrazione, SPID, Carta Nazionale dei Servizi, certificati anagrafici on line, news wall, campagne e-mail e servizi di messaggistica. Con Drupal.
Level: Base
13:30 - 14:20
Pranzo
14:30 - 15:20
Sessione non attiva per Keynote in Aula Magna.
15:30 - 16:20
Edoardo Dusi, Marcello Testi

Async navigation with a lightweight ES6 framework

Fundamentals of ES6 as frontend development tool; how to use it to implement custom async tabbed navigation
Level: Avanzato
16:30 - 17:20
Adriano Cori

Drupal come frontend che consuma servizi: HTTP Client Manager

Proviamo a gettare un nuovo standard per la gestione delle sorgenti e per la presentazione di dati nelle istanze Drupal che consumano servizi. Perchè ne abbiamo bisogno e come i Guzzle Service Description possono salvarci la vita.
Level: Avanzato
17:30 - 18:00
Federico Minzoni

Anatomia di un servizio cloud

Il trend “everything as a service” domina la comunicazione in ambito tech. Il termine è strettamente legato al concetto di Cloud, dove il suffisso "as a service" è associato ad ognuna delle sue componente chiave: software, platform, infrastructure, data, network. In tutte queste componenti, il software è l'ingrediente onnipresente e imprescindibile. Con il talk saranno approfondite alcune tematiche operative, tra le quali: – Come si progetta l’architettura di un SaaS rispetto ad un software “tradizionale” – Come si rilascia e si gestisce un SaaS con metodologie DevOps – Quali sono i pro e contro di questo modello e quali sono i trend emergenti (Docker e Microservizi)
Level: Intermedio
18:00 - 18:15
Chiusura giornata
Il programma del 4 Marzo 2017, incentrato su formazione e hackaton.
09:30 - 10:15
Registrazione e Benvenuto
10:30 - 12:20
Corso Drupal8 - Site building
12:30 - 13:20
Corso Drupal8 - Backend development
13:20 - 14:50
Pausa Pranzo
15:00 - 16:00
Corso Drupal8 - Backend development
16:10 - 18:00
Corso Drupal8 - Frontend development
18:00 - 18:20
Chiusura
09:30 - 10:15
Registrazione e Benvenuto
10:30 - 13:20
Sessione Hackaton - Mattina
13:20 - 14:50
Pausa Pranzo
15:00 - 18:00
Sessione Hackaton - Pomeriggio
18:00 - 18:20
Chiusura

Dove & Quando

3 Marzo 2017

Conference

Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco
Piazzale Aldo Moro, 5
Roma

4 Marzo 2017

Drupal School & Hackaton

Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco
Piazzale Aldo Moro, 5
Roma